Miniere nel Blu: Capo Pecora

Luogo Parcheggio di Capo Pecora, Arbus (SU)

Richiedi Info

Miniere nel Blu: Capo Pecora

È sicuramente uno dei luoghi più affascinanti della cosiddetta Costa delle Miniere. Capo Pecora è un promontorio riconosciuto Sito di Importanza Comunitaria posto all’estremo sud della Costa Verde.

Sembra un angolo sperduto della Scozia, ma l’acqua color zaffiro che tinge questo tratto così aspro e incontaminato ci riporta nel paradiso del sud ovest sardo. Un sito abitato fin dalla preistoria come si nota dalla presenza seminascosta delle Tombe dei Giganti, monumenti costituiti da tombe collettive dell’età nuragica.

Si percorre un tracciato tappezzato dagli arbusti e dalla vegetazione tipica della macchia mediterranea. In una costa dominata dalla roccia calcarea appaiono prepotentemente scogliere di granito, il cui colore rosato si contrappone al turchese intenso del mare. Camminando sulle mura granitiche, e seguendo le rotte delle capre che pascolano su questo altopiano disabitato, si possono scorgere le candide dune di Scivu e, più lontano, il Golfo di Oristano.

Qui soffia forte il maestrale, che nel tempo ha modellato il granito in morbide e svariate forme dando vita a un vero e proprio giardino di pietra nella località Manago. Anche il mare si è dato da fare levigando delle rocce che oggi vengono chiamate uova di dinosauro.

Uno spazio lontano da tutto e da tutti in cui la Natura regala effetti cromatici unici.

39.456595202517 8.383785322003